chiudi



Chi siamo
Il nostro progetto nasce dall'incontro con Maria Mauri, un'italiana attiva nel volontariato in Zambia da alcuni anni. I suoi racconti e le sue fotografie ci emozionano ad ogni incontro. Nasce così il desiderio di andare incontro ai bisogni di una popolazione sfortunata che vive in uno stato in cui la speranza di vita arriva a 45 anni e dove la metà della popolazione muore di aids, malaria e malattie infettive letali. Qui sono soprattutto i bambini ad essere i più indifesi, spesso orfani senza alcuna possibilità di guardare ad un futuro sereno.
La scolarizzazione è una tappa molto importante nella vita di ciascuno.
Lo è maggiormente in Africa, dove diventa addirittura indispensabile per uscire dalla miseria.

chiudi



Onlus
Sono considerate Onlus le associazioni, indipendentemente dalla loro forma giuridica riconosciuta o meno, i comitati, le fondazioni, le società cooperative di utilità sociale i cui statuti o atti costitutivi siano redatti nella forma dell'atto pubblico o della scrittura privata autenticata o registrata e che prevedano in maniera direttamente espressa lo svolgimento di almeno una delle seguenti attività.
Associazione Jacaranda Onlus
È una organizzazione non lucrativa di utilità sociale, costituita regolarmente e registrata nell'anagrafe unica delle onlus in data 19 luglio 2006. Le erogazioni libere a favore delle onlus sono oneri detraibili nelle misure del 19% oppure oneri deducibili nel limite del 10% del reddito complessivo.
chiudi



Associazione Progetto Jacaranda Onlus
registrato a Treviso il 19/07/2006.


Puoi destinare il tuo 5 x mille
Codice fiscale: 94110410266


C/c bancario
UniCreditBanca Agenzia Appiani Treviso
IBAN IT 27 P 02008 12012 000040635447


C/c postale
82606658
chiudi



Sostegno a distanza
Abbiamo bisogno di persone socialmente sensibili e disposte ad aiutare i paesi in via di sviluppo. Persone disposte a sostenere qualcuno meno fortunato di noi perché nato in un paese dove ancora oggi moltissimi bambini vivono in povertà ed emarginazione. Dove mancano acqua potabile, cibo, assistenza sanitaria ed istruzione di base. In tante famiglie africane i genitori spesso sono malati o sieropositivi senza saperlo e senza la possibilità di cure adeguate. I numerosi figli a loro volta sono spesso malati e non frequentano le scuole. I figli sani sono perciò costretti ad abbandonare gli studi per badare ai genitori e fratelli.

Il sostegno a distanza può cambiare questa realtà. È un legame che ti avvicina ad un bambino e alla sua comunità. Poiché sappiamo che "l'unione fa la forza" chiediamo di condividere il piacere di dare, di credere nel nostro progetto e di aiutarci in questo lungo e difficile cammino. Sostenendo un bambino gli diamo la possibilità di continuare a frequentare la scuola senza pesare sul bilancio familiare. Sosteniamo i bambini dei paesi in via di sviluppo non solo perché versiamo il nostro obolo ma perché crediamo che alla base di questa azione stia l'aspirazione alla giustizia sociale, che si realizza attraverso progetti mirati.
chiudi



Contact

Associazione Progetto Jacaranda Onlus
Via Benedetto Marcello 15
31100 Treviso

T. +39 0422 43 22 22

M. amicidimaria@gmail.com




Cari amici e sostenitori,
è iniziato l'anno 2017 e desideriamo inviarvi i nostri più sinceri auguri di un FELICE ANNO NUOVO. Anche nel 2016 siamo riusciti a dare degli aiuti concreti ai “nostri” quattro asili in Zambia sostenendoli regolarmente, mese dopo mese.
Abbiamo raggiunto nel 2016 anche il bel traguardo dell’inaugurazione della Scuola Secondaria e ora manca solo il quarto edificio con altre 3 aule di vari laboratori per completarla e renderla idonea alle richieste del Ministero dell’Educazione. Dopo l'inaugurazione ufficiale nel maggio 2016 dal prossimo anno scolastico ci saranno altre due classi da 35 studenti e arriveremo cosi a quattro.

Abbiamo organizzato nel 2016 tanti eventi di sensibilizzazione e di coinvolgimento nei nostri progetti di persone veramente speciali che ci aiutano e ci sostengono.
Continueremo anche nel 2017.

AUGURI A TUTTI

DONNE JACARANDA


…..il 2016 e' stato un anno difficile, duro, impegnativo.
In molti lo sottolineano, leggo questa cosa molto spesso in questi giorni, si sono augurato che finisca, sperando che il 2017 sia migliore.
...anche io credo sia stato duro, a volte molto ed in alcuni momenti anche troppo.
Ma per quanto difficile possa essere stato, se alla fine dell'anno che verrà sarò in salute, così come lo sono a fine 2016, non potrò fare altro che ritenermi fortunata, perché avrò ancora la possibilità di fare tante cose, magari provando a farle meglio.
Ergo, il 2016, non è stato poi così male.
Già pensarla così è un buon augurio per il l’anno appena iniziato
AUGURI AUGURI AUGURI